8 motivi per cui dobbiamo salvare subito le barriere coralline

E perché il nostro team è appassionato di loro

Nella nostra precedente pubblicazione abbiamo introdotto CryptoCorals, il primo cripto-oggetto da collezione con un impatto positivo. A CryptoCorals sosteniamo il restauro delle barriere coralline sfruttando la tecnologia blockchain. Una domanda che ci viene posta spesso è: "Perché dobbiamo salvare i coralli?"

In questo breve "manifesto" condividiamo con te la nostra passione per questo organismo incredibile ma in via di estinzione per il quale vogliamo combattere.

Ecco 8 motivi per cui dobbiamo salvare subito le barriere coralline:

1. Perché i coralli sono animali unici, incredibilmente complessi e intelligenti

Ti sei mai chiesto se un corallo è una roccia, una pianta o un animale? In un certo senso sono tutti e tre! I coralli sono in realtà piccoli animali chiamati polipi, che vivono nelle colonie. All'interno del tessuto di ogni polipo vive una specie di alghe, chiamate zooxantelle. Queste alghe usano la luce solare per fotosintetizzare e nutrire i polipi. Di notte il polipo segreta calcare che dà la loro struttura rocciosa, chiamato scogliera ...!

Sì, questi sono veri coralli! Le alghe possono dare un colore fluorescente, un po 'psichedelico?

Le alghe hanno un'altra straordinaria funzione: generano i colori brillanti dei coralli. Con i loro colori brillanti, le loro diverse forme, le loro trame sorprendenti, i coralli ci fanno pensare a una meravigliosa collezione di gioielli. Ci forniscono un'ispirazione senza fine per il design dei nostri CryptoCorals.

CryptoCorals sono risorse digitali create sulla blockchain. Ogni CryptoCoral finanzia la piantagione di un corallo nella vita reale. Ognuno di loro avrà tratti unici (colore, forma, ...) e brillerà come un diamante nelle scogliere ...

I coralli hanno superpoteri: formano un ecosistema affascinante e unico, che non può essere imitato.

2. Perché i coralli sono "Le foreste pluviali degli oceani"

I coralli non sono solo belli: come ecosistema, nutrono oltre il 25% delle specie marine del mondo. Pesci pagliaccio, ghiozzi, pesci farfalla foureye e migliaia di altre specie dipendono dai coralli per i nutrienti, ma anche per il riparo e l'habitat. Gli oceani producono metà dell'ossigeno del mondo e assorbono circa il 40% del biossido di carbonio artificiale e le barriere coralline producono indirettamente una grande quantità di ossigeno che respiriamo: la Grande barriera corallina emette tanto ossigeno quanto la foresta pluviale amazzonica e la sua fauna selvatica è diversificato!

Se i coralli scomparissero, un intero ecosistema collasserebbe con loro: intere specie (conosciute e ancora sconosciute) morirebbero. E ovviamente avrebbe un impatto su di noi, umani.

3. Perché 850 milioni di umani dipendono da loro

Questo è qualcosa che trascuriamo: oltre 850 milioni di umani dipendono dalle barriere coralline. Le grandi comunità si affidano alla pesca per il proprio sostentamento e per nutrire le proprie famiglie. I coralli attirano milioni di turisti, subacquei e amanti dello snorkeling. I coralli generano persino la bellissima sabbia bianca che è un must per molti viaggiatori. A causa del loro impatto sul turismo, i coralli supportano le popolazioni locali. Le barriere coralline salvano persino la vita degli esseri umani, poiché offrono una protezione costiera naturale contro tempeste o uragani. Sono anche una fonte di nuovi rimedi medicinali per il trattamento del cancro, delle infezioni batteriche umane, della malattia di Alzheimer, delle malattie cardiache e dei virus.

Gli studi stimano il loro valore economico tra 100.000 e 600.000 USD per km² (rapporto UNEP, 2006). Le barriere coralline comprendono un'area di quasi 300 000 km² (la superficie totale dell'Italia), fornendo così uno degli ecosistemi di maggior valore. Le barriere coralline sono preziose, ed è esattamente ciò che vogliamo illustrare creando risorse basate su blockchain chiamate CryptoCorals. Tali attività assegnano un valore economico ai coralli che fino ad ora non ne avevano formalmente uno.

4. Perché i coralli sono fuori dalla vista ... e fuori di testa

L'oceano e soprattutto i coralli sono fuori dalla vista per la maggior parte di noi. Pertanto, è difficile immaginare quanto sia utile, grande e bello questo universo sottomarino. C'è un mondo completamente folle, ampio e alieno che vive accanto a noi. A CryptoCorals siamo sorpresi dal lavoro di scienziati e subacquei che scatta immagini incredibili che ci aiutano a scoprire quelle specie rimanendo asciutti. A questo proposito ti consigliamo vivamente di guardare Chasing Corals, uno dei migliori documentari che abbiamo visto finora sui coralli (ha vinto il premio Emmy per Outstanding Nature Documentary!).

5. Perché c'è un bisogno di agire subito

Agisci adesso. Questo messaggio è stato diffuso da scienziati, ricercatori, ONG, comunità locali per anni e in particolare durante quest'anno. Il 2018 è l'anno internazionale delle barriere coralline (#YIOR 2018). Lo studio Reefs at Risk, condotto dal World Ressources Institutes, rivela che, a meno che non venga intrapresa un'azione ora, il 90% di tutte le barriere coralline sarà minacciato entro il 2030 e tutte le barriere coralline terrestri potrebbero essere completamente eliminate entro il 2050. Riscaldamento dell'oceano, acidificazione e la pesca distruttiva ha già distrutto metà della popolazione mondiale di coralli negli ultimi 30 anni. A causa dell'aumento della temperatura dell'acqua, ci sono sempre più eventi di sbiancamento: i coralli sono sotto stress ed espellono le loro alghe viventi, perdendo così i loro colori e i fornitori di cibo. Quindi si rivolgono a scheletri bianchi e affrontano la morte. La situazione è allarmante ed evidenzia la cattiva salute dei nostri oceani. Se le barriere coralline scompaiono, seguiranno altri regni marini.

Ma la nostra generazione ha l'opportunità di salvarli. Abbiamo un tiro da fare e non vogliamo davvero perderlo, la posta in gioco è troppo alta.

6. Perché abbiamo ottime soluzioni nelle nostre mani per salvarle

Per affrontare questa sfida, siamo fortunati ad avere grandi menti, ricercatori dedicati e inventori che lavorano su nuovi modi per salvare la barriera corallina. La tecnologia ci fornisce tecniche rivoluzionarie. Ad esempio: sapevi che è possibile trapiantare i coralli? I coralli da trapianto sono una tecnica in cui i coralli frammentati vengono raccolti, cresciuti e protetti in vivai e poi trapiantati in loco. Puoi avere variazioni riguardanti gli asili nido (in loco sott'acqua o sulla terra) o riguardo alla fornitura di "baby coralli". La micro-frammentazione, ad esempio, ha dimostrato di essere molto efficiente per ridimensionare il numero di impianti. Altri usano larve su substrati che garantiscono un approvvigionamento sostenibile. Novembre 2018, un robot chiamato LarvalBot, ha diffuso larve di corallo nella Grande barriera corallina. Queste tecniche hanno dimostrato di funzionare, ma abbiamo ancora bisogno di alcuni lavori di ricerca per ridimensionare il numero di coralli che trapiantano e ridurre i costi di questi progetti di restauro. Crediamo in queste nuove tecnologie e la nostra ambizione è di piantare 1 milione di coralli entro il 2021 con le ONG dei nostri partner. Dedicheremo anche alcune delle nostre entrate per finanziare progetti di ricerca in questo campo.

Tuttavia, si tratta di soluzioni a breve termine per far fronte all'emergenza della situazione. Innanzitutto perché non tutte le barriere coralline possono essere ripristinate. Prima di iniziare a trapiantare i coralli, c'è ancora molto lavoro da fare per determinare quali tipi di punti daranno il più alto tasso di sopravvivenza. Vengono prese in considerazione le condizioni dell'acqua, l'impegno delle comunità locali e le azioni del governo. La dott.ssa Sylvia Earle, la leggendaria oceanografa, ha anche identificato "punti di speranza", luoghi che sono fondamentali per la salute dell'oceano. Esistono azioni sostenibili da adottare per proteggere i coralli a lungo termine: istruzione, programmi di conservazione e duro lavoro per ridurre le nostre emissioni di carbonio per combattere il riscaldamento globale.

7. Perché non è troppo tardi per salvare le barriere coralline

La speranza viene anche dalla resilienza della barriera corallina. I coralli sono per natura specie resistenti, il che significa che possono riprendersi da un grave disturbo. Ma oggi, i cambiamenti avvengono così velocemente che la maggior parte di loro non può adattarsi. Tuttavia, gli scienziati stanno esplorando alcuni meccanismi di "difesa del corallo" e sorprendenti specie resilienti, per capire come si adattano al riscaldamento e all'acidificazione degli oceani. Queste specie o le caratteristiche del loro ambiente vengono quindi utilizzate per progetti di trapianto e producono tassi di sopravvivenza più elevati. Questa ricerca pionieristica su ibridi di coralli di specie diverse, inoculazioni di batteri protettivi e persino ingegneria genetica potrebbe dare vita a nuovi "super coralli" in grado di resistere al riscaldamento globale.

8. Perché i coralli sono ancora individui sconosciuti

Il poco che conosciamo su di loro ha già dimostrato quanto siano vitali per la biodiversità e le economie ... ma ci sono così tante cose che non ne sappiamo! Ogni giorno nuove scoperte sui coralli ci stupiscono per la loro creatività e intelligenza. Prendi la riproduzione dei coralli: i coralli possono riprodursi sia sessualmente che asessualmente! In alcune aree, si verificano eventi di generazione di coralli sincronizzati in serie una notte specifica all'anno.

I coralli generano i loro gameti nel mare, poiché le colonie possono essere separate da ampie distanze, questa liberazione deve avere una tempistica sia precisa che ampia e di solito si verifica in risposta a molteplici segnali ambientali. Gli eventi di generazione sono spettacoli incredibili da guardare ...

Quei momenti riproduttivi non sono ancora completamente compresi, proprio come molti altri aspetti dei coralli. Sarebbe un peccato guardare l'estinzione di una specie che ancora non conosciamo chiaramente.
I tuoi CryptoCorals si evolveranno e si riprodurranno proprio come quelli reali, e scoprirai i loro altri super poteri!

Il salvataggio delle barriere coralline ha un impatto enorme sul nostro pianeta: intere economie, molte comunità e la maggior parte della biodiversità marina dipendono dalle barriere coralline. Se non viene fatto nulla, potrebbe verificarsi un enorme decesso senza che la maggior parte di noi se ne accorga.

In CryptoCorals vogliamo sfruttare la blockchain per aumentare i finanziamenti per il ripristino delle barriere coralline e salvare una delle specie più misteriose del nostro mondo.

Siamo molto entusiasti di CryptoCorals e adoriamo ricevere feedback!

Unisciti alla nostra community di Facebook per ricevere notizie dalla nostra piattaforma!

Seguici su Twitter per gli aggiornamenti :)

Iscriviti alla nostra newsletter su cryptocorals.co.

CryptoCorals è stato sviluppato dallo studio di startup French Bureau, un team composto da designer, ingegneri, imprenditori ed esperti di marketing uniti dalla nostra audacia e dal desiderio di creare un impatto positivo nel mondo.