Una lettera aperta ai dirigenti delle donne

Foto per gentile concessione di wocintechchat.com

Caro manager,

Dobbiamo parlare di lei. Probabilmente sai chi. Quell'analista, designer, scrittore, ingegnere che è stato nell'organizzazione per solo un anno o due e sta già facendo il lavoro di qualcuno diversi livelli al di sopra della sua attuale banda di pagamento. O forse non è nemmeno sul tuo radar, perché è la persona affidabile che consegna sempre in tempo e nei limiti del budget, senza alcun dramma.

Nonostante gli eccezionali contributi di questa donna, non l'hai promossa o non le hai dato un aumento. Non è giusto e tu lo sai.

Forse pensi che debba aspettare il suo turno, o rispolverare le sue abilità trasversali e lavorare meglio con gli altri, o che abbia semplicemente bisogno di più esperienza. Ma tutte queste cose si applicavano anche ai molti uomini di talento che sono rapidamente progrediti nei ranghi della tua organizzazione. In qualche modo non erano stati osservati gli stessi vincoli di "le promozioni vengono date ogni tre anni" o "ma cosa succede se così e così tanto si arrabbia da non ricevere un aumento?"

Hai parlato molto del mentoring e delle opportunità di sviluppo, ma quando arriva la spinta, le dai il lavoro meno glamour, il discorso "forse la prossima volta", il piano completato decide in un incontro separato senza di lei, perché era semplicemente più facile e forse pensi che non farà tante storie a riguardo.

Forse pensi persino che te ne stai andando perché dice "bene" e fa comunque un ottimo lavoro. Ma pensi davvero che non ci sia risentimento in quel momento? Nessuna delusione accumulata in aggiunta ad altre delusioni di cui soffre in silenzio insieme al leer occasionale, alla battuta del cazzo e al tocco indesiderato che considera come la vita quotidiana di una donna che la sta uccidendo in una compagnia. dagli uomini?

Non è una sciocca. Frequenta le lezioni al di fuori del lavoro, magari con il supporto dell'azienda, ma spesso paga di tasca propria. Ha progetti secondari in cui sta sviluppando nuove competenze e imparando a guidare, perché al di fuori delle mura dell'azienda non c'è nessuno che possa trattenerla. Ha una rete e sa cosa fanno i suoi amici di altre aziende e ha pensato a cosa potrebbe fare se la sua busta paga fosse del 20%, 30% o 50% più grande.

Non è troppo tardi. Puoi ancora ribaltarlo. Ma dovrai muoverti velocemente. Appoggiare le sue decisioni, soprattutto quando sono giuste ma politicamente a disagio. Portala di fronte alla leadership senior e mostra il suo lavoro. Darle una vera sfida e l'autorità e lo spazio per operare. Mostrale come potrà fare di meglio la prossima volta che commette un errore invece di essere solo infastidita. E pagale ciò che vale, con un titolo da abbinare. Dopotutto, è cresciuta di più negli ultimi sei mesi di quanto alcuni membri del tuo team siano cresciuti negli ultimi sei anni.

Fai queste cose e lei ti rispetterà e continuerà a fare un ottimo lavoro. La sua dedizione e ingegnosità ripagheranno i dividendi per il tuo prodotto, il tuo team e i tuoi KPI, facendoti sembrare una stella di fronte al tuo capo e ai tuoi clienti.

Non riesce a fare queste cose e lei se ne andrà, probabilmente dopo che un grande progetto si concluderà perché anche alla fine, è ancora responsabile. Assumerà un ruolo migliore in una nuova organizzazione, dove spera di avere un manager che apprezzerà ciò che porta sul tavolo, o forse fonderà la propria azienda. Dovrai quindi scrivere una descrizione del lavoro, capire che stava svolgendo il lavoro di tre persone e trascorrere sei mesi a intervistare candidati, sperando di trovare qualcuno bravo come lei, solo per scoprire che nessuno accetterà un lavoro allo stipendio che hai la stavano pagando. E anche dopo aver finalmente assunto i suoi sostituti, dovrai comunque impiegare mesi per accelerarli in modo che, incrociando le dita, possano fare un lavoro altrettanto buono come lei.

Ma tutto ciò non è ancora accaduto. Hai ancora tempo per farlo bene. Quindi fallo bene.

Questo articolo è apparso per la prima volta in The Art of Ass-Kicking

Epilogo

Voglio dare un grido enorme a:

  • Allison Esposito - la fondatrice di Hire Tech Ladies, un'organizzazione che collega le donne ai migliori lavori tecnologici
  • Belinda Chiang, una compagna di classe di Stanford che ha avuto un impatto sugli investimenti in Cambogia, ha consigliato le startup di Techstars ed è ora Product Manager presso Hightower
  • Chevon Drew - un ex collega di Percolate che è un associato senior di comunicazione digitale presso RaceForward
  • Sarah Allen, ex collaboratrice della Presidential Innovation Fellowship, imprenditrice seriale e team leader di Google.

Queste donne si sono prese il tempo di fornire un feedback significativo che ha migliorato questo pezzo. Ho un immenso rispetto per tutti loro e spero che tu abbia la possibilità di lavorare con loro o lavorare per loro un giorno.

Questo articolo è ispirato alle lotte che ho sentito da molte donne talentuose e ambiziose che svolgono un lavoro straordinario, buono e spesso migliore degli uomini che li circondano, ma non ottengono il riconoscimento, il risarcimento o l'opportunità che meritano. Questi problemi sono spesso peggiori per le donne di colore. Il sessismo sul posto di lavoro non è sempre palese molestia. Può essere minimizzare le idee e i contributi delle donne, commenti come "può essere abrasiva" o semplicemente imporre una barra più alta per rilanci e promozioni. Uomini e donne ben intenzionati possono ancora rafforzare involontariamente i modelli patriarcali e svalutare le donne.

Mi includo in quel gruppo.

Durante la scrittura di questo post, ho chiesto a queste donne - due delle quali modificano la scrittura commerciale - di aiutarmi a rivedere il mio articolo gratuitamente. Era presuntivo e sbagliato da parte mia fare una richiesta del genere e nemmeno offrirmi di pagarli per il loro tempo e le loro competenze. #facepalm

Sono fortunato che Chevon abbia fatto lo sforzo di chiamarmi in questo modo in modo gentile e mi ha aiutato a vedere il mio errore. Alla fine sono stato in grado di fornire un risarcimento finanziario diretto o fare una donazione per loro conto a RailsBridge, un'organizzazione che aiuta le donne e le minoranze sottorappresentate a migliorare le proprie capacità di programmazione.

Letture e risorse aggiuntive:

  • Se pensi che le donne nella tecnologia siano solo un problema della pipeline, non hai prestato attenzione - Rachel Thomas
  • Letture consigliate per gli alleati - Toria Gibbs
  • La diversità è un prodotto rotto nella tecnologia. AGGIUSTALO. - Bo Ren
  • LedBetter: l'indice sull'uguaglianza di genere
  • HireTechLadies