Illustrazione: jessica siao

"Verità, giustizia e modo americano" è una frase che si sentiva molto quando stavo crescendo e, con il passare degli anni, suona sempre più incredibile e cupamente comico. Nonostante le mie riserve di vecchia data, però, per molti anni di età adulta ho pensato che "fingere fino a che i miei figli, almeno, non ce la faranno", era una buona strategia per quanto riguarda la verità e la giustizia, e forse anche la via americana. Una strategia rischiosa, certo, ma cosa non lo è? Dopotutto, ora vivono in un'America dove chiunque vorrebbe sposarsi, e i giovani adulti di oggi sono molto più saggi, più istruiti e informati, meno materialisti e più consapevoli di quanto fossimo alla loro età negli anni '80, o così mi sembra. Stanno facendo significativi tentativi di creare luoghi di lavoro e sistemi politici più equi e più egualitari. Hanno tutti i tipi di idee selvagge! Ogni giorno vedo i giovani che si sforzano così tanto di essere buoni l'uno con l'altro. Il loro libro di testo sulla storia del liceo è stato scritto da Howard Zinn, che almeno non pensava che i Pellegrini stessero organizzando una festa di tacchino semplicemente adorabile con l'Uomo Rosso, che mi è stato insegnato. Queste sono alcune cose miracolose che sono successe nella mia vita, e credo che siano nate in parte come il risultato di avere fiducia nella possibilità di un futuro migliore. Devi avere quella fede per crescere i bambini in un mondo travagliato.

Ma poi è successo il 2016.

Non sono l'unico a sentirmi a disagio a Svetonio ogni volta che sento parlare di quello che sta succedendo a Washington. Dallo scorso novembre, è stato chiaro come giorno in cui la fiducia nel progresso invisibilmente incrementale promesso (in particolare, per me, dai centristi democratici) è stata, per dirla gentilmente, fuori luogo, e non si è dimostrata abbastanza vicina per contrastare i nemici furiosi e indifferenti di quel progresso a destra. L'atmosfera illuminata, così manifestamente vera e giusta, di crescente libertà, equità e pari diritti che hanno permesso ai miei figli e alla loro coorte di crescere in una condizione di relativa sanità mentale è improvvisamente in grave pericolo. E i loro figli ?! Questa è ora una situazione a tutte le mani. Ogni progresso sociale è minacciato. E in modo sorprendente, gli Stati Uniti si ritrovano di nuovo tra gli artigli croccanti dell '"economia traballante" repubblicana, una teoria economica senza rivali nella sua consistenza (di un abuso fallimento).

Di conseguenza, anche la fiducia nelle istituzioni che avevano lo scopo di proteggerci da momenti come questi è venuta meno. Fede nella speranza e nel cambiamento per alcuni di noi ha lavorato così duramente e, alla fine, ha prodotto così poco. La fede in un Senato composto da adulti responsabili ai quali si può fidare di deliberare in modo equo e non saccheggiare il tesoro e stuprare l'Artico nel cuore della notte. Fede che i magnati della Silicon Valley si dimostrerebbero amministratori decenti e non malvagi delle nostre informazioni e della nostra privacy. Quel tipo di ingenuità è andato in fiamme a partire dalla fine del 2016. Le cose non vanno bene.

Non importa davvero chi incolpi per il casino in cui ci troviamo: i maniaci ubriachi al timone, o quelli presumibilmente sobri che sono riusciti, come idioti, a perdere la cognizione delle chiavi. Ci sono ottimi argomenti che condannano tutti a Washington, DC e a Wall Street per aver venduto il paese - passati presidenti fino a Washington, candidati passati, leader del partito, lobbisti e membri del Congresso, media, tutti coloro che si sono seduti davanti e hanno lasciato che 1 percento afferra tutti dal ... beh. E adesso? Nessuno dei nostri vecchi leader o istituzioni ha impedito questo pasticcio, e nessuno di loro sta per vedere l'errore dei suoi o dei loro modi. I tempi degradati in cui viviamo sono tali che nessuno in errore dirà: "Ho fallito, e ora mi ritiro e lascio che donne e uomini migliori prendano il mio posto". No. Si aggrapperanno tutti alle estremità rosicchiate del loro potere fino a che la loro carne cade dalle loro stesse ossa. Abbiamo bisogno di leader e istituzioni nuovi e migliori.

Parte del problema riguarda la responsabilità. Di ricordare semplicemente. Maggie Haberman del New York Times, una giornalista molto ammirata per il suo fantastico distacco nei confronti dell'attuale presidente, ha recentemente avuto la faccia di confrontarlo sfavorevolmente con George W. Bush. Haberman aveva 30 anni nel 2003, quando iniziò la guerra fraudolenta con l'Iraq. Non ci sono scuse per questa disgrazia.

Fortunatamente un folto di tweet è sorto per ricordare ad Haberman i fatti riguardanti la "tolleranza" di George W. Bush.

Potresti essere sorpreso di scoprire che questo mi porta alla mia parola dell'anno: blockchain. La tecnologia blockchain - non bitcoin, la criptovaluta che ha inaugurato nel 2009, ma la tecnologia di base - è un sistema di archiviazione dei record a prova di proiettile. Questo è tutto, davvero. A condizione che funzioni su una rete di computer sufficientemente robusta, le blockchain producono record incorruttibili. Potrebbe non sembrare molto, ma i dischi stanno ricordando. I record sono la protezione dei nostri ricordi per il futuro.

Il denaro è il minimo! Ovunque siano necessari record che non possono essere modificati o eliminati, blockchain adeguatamente distribuiti possono (a) produrre e (b) proteggerli. I sistemi blockchain possono fare molto di più per il giornalismo e per la nostra politica futura, ma iniziamo con questo. Record incorruttibili.

Record che non possono essere modificati. Ciò significa non importa cosa, se si progetta il sistema abbastanza bene e se i computer e l'elettricità persistono. Non importa quale miliardario non ti piaccia; non importa chi sia il presidente; non importa se Manhattan si trasforma in uno scuba park.

Ecco perché, sulla scia della catastrofe del 2016, mi sono dedicato alla produzione di giornalismo su una piattaforma di pubblicazione basata su blockchain. Non sto assolutamente cercando di vendere nulla qui, quindi non collegherò. Ma sto scrivendo questo perché in futuro voglio che tu pensi diversamente alla tecnologia blockchain. Ci sono molte truffe intorno ad essa, proprio come c'erano molte truffe su Internet quando Internet è nato, come ce ne sono ancora. Ma la blockchain in sé non è una truffa. Insieme alle nuove idee che vengono sviluppate e perseguite altrove, comprese quelle di cui forse non siamo nemmeno a conoscenza, nuove idee come la blockchain potrebbero ancora liberarci dal male.