Cibo pulito: se vuoi salvare il mondo, supera te stesso.

Da Salt Bae, tramite Facebook

Sono un agricoltore di permacultura. Il mio obiettivo è sviluppare ecosistemi naturali che producono cibo. Il mio sogno è un mondo con accesso immediato a una dieta che nutre il corpo del consumatore, fornisca una vita per il produttore e lasci la Terra gioiosamente abitabile.

Condivido quel sogno con molte persone che si definiscono permaculturalisti, agricoltori naturali, piantatori o buongustai. Temo, tuttavia, che questa sfortunata serie di pollici verdi e sostenitori della popolazione e del cibo stia cedendo al tribalismo; dimenticare che salvare il mondo significa salvare tutte le persone in esso; anche quelli che amano hamburger economici e Coca Cola. Stiamo scavando buche di volpe e facendo mostri di persone che non sono d'accordo con noi, o che non capiscono, o che capiscono ma non sono in grado di agire.

Prendi questa citazione del Dr. Daphne Miller - autore di uno dei miei libri preferiti sui legami tra agricoltura e salute - al termine della sua intervista con Slow Money Journal:

“Gli americani cadranno in due campi quando tutto sarà detto e fatto: le persone che acquistano beni a basso costo, indipendentemente dalla qualità, rispetto alle persone che sono disposte e in grado di pagare per le cose che sono fatte con integrità. Stiamo vedendo i limiti dell'approccio "comprare merda a buon mercato". "

Per quanto ammiri il dottor Miller, questa è una delle cose più giudiziose che ho letto al di fuori delle Scritture. Tra le implicazioni:

  • Le persone che acquistano beni a buon mercato (cibo) sono imbecilli insensati che bevono benzina e caffè del commercio equo e solidale purché il prezzo sia giusto.
  • Se acquisti a buon mercato o acquisti di qualità è una questione di WILL! Ci sono quelli che sono VOLANTI e quelli che NON SONO VOLANTI! Oh, e capace.
  • Coloro che non sono disposti e capaci stanno comprando merda. Stai dando da mangiare ai tuoi bambini. Stai uccidendo la Terra e ti stai uccidendo. Sei nel campo sbagliato. Sei una merda! Vergognatevi.

Non è quello che ha scritto il dottor Miller, ma il linguaggio non ha senso fino a quando non viene interpretato nelle menti delle persone. Tale interpretazione è informata dal contesto economico, razziale, politico, religioso, familiare e personale dell'individuo che la elabora. Il linguaggio che complimenta una persona è un insulto odioso a un'altra. Immagina come quella precedente affermazione - da un dottorato educato Brown / Harvard - si legge a una famiglia di reddito medio-basso senza risparmi.

Questo è appena passato da

Il commento della dottoressa Miller è dovuto, in parte, alla camera dell'eco in cui stava parlando; lo stesso in cui parlano quasi tutti noi sostenitori del "cibo pulito". È quello che pone domande facili e accetta facili non soluzioni come "le persone hanno bisogno di pagare di più per il cibo" e "le persone hanno bisogno di mangiare meno carne". Persone come me hanno coltivato un mondo insulare libero da sfide oltre i margini - noi potremmo non essere d'accordo sui dettagli tecnici nel bestiame al pascolo a rotazione, ma quando ci viene chiesto come il nostro sistema potrebbe eventualmente ridimensionarsi per soddisfare metà dell'attuale domanda globale di carne bovina. La maggior parte di noi non ha mai considerato una domanda così enorme con serietà. Siamo circondati da così tanto amore e affermazione reciproci che sfidare noi stessi non sembra necessario. Siamo generali alla vigilia della battaglia insistendo sul fatto che non abbiamo bisogno di studiare il terreno; vinceremo perché Dio è dalla nostra parte.

“Sì, la carne macinata da $ 8 / lb viene prodotta come dovrebbe essere. Sì, fa bene al mio corpo. Sì, fa bene alla Terra. Ma sono otto dollari eccitanti e mio figlio ha bisogno di tutori e proteine. Ciao Felicia, andiamo da McDonald. "
-Bobby Q. Casalinga

Persone pulite per il cibo ... siamo divertenti. Diremo tutto il giorno che le persone non pagano abbastanza per il cibo e hanno bisogno di valutare di più il cibo. Prenderemo anche il concetto di fare il possibile per comprare cibo con "integrità", trasformandolo in un cuneo e guidandolo nel cuore stesso dell'America, tagliando il nostro corpo collettivo in volontà e non volontà.

Ma chiama i nostri prodotti "di fascia alta" e andiamo assolutamente a meraviglia.

Ho sentito tutti i tipi di illuminazione a gas tossire nell'aria in difesa di una braciola di maiale da $ 10 / lb chiamata "accessibile" (cose che ho sicuramente detto in passato):

  • "È più costoso per Whole Foods"
  • "Il negozio di alimentari Ribeye è artificialmente economico"
  • "Pagami ora o paga il medico più tardi"
Domanda: qual è più conveniente? Risposta: fottiti.

Mi sono seduto su un pannello con i rappresentanti di Timbercreek Market e Local Food Hub di fronte a un pubblico di circa sessanta persone. A tutti noi è stata posta una domanda sull'accessibilità del cibo locale.

Sono venuti da me per ultimi, dopo che i miei co-panelist hanno consegnato le risposte in linea con i proiettili sopra; le stesse risposte che avrei certamente offerto due anni fa.

Ho sbigottito, irritato, "il nostro cibo non è accessibile. Semplicemente no. È al di là dei dannati portafogli vicino a tutti, è il problema più grande con i sistemi alimentari sostenibili e siamo criminalmente insicuri sull'essere leader nella sostenibilità fino a quando non proponiamo soluzioni al di là del relativismo economico, del pio desiderio e del vedere tra carità da un lato e insistendo sul fatto che le persone vulnerabili e distratte fanno tutto il duro lavoro di trovare un modo per permetterci il nostro cibo dall'altro. E fino a quando non inizieremo a parlare di quelle soluzioni ... tutta questa roba "salva il mondo"? Sono tutte cazzate. "

Un silenzio arrivò nella stanza come se avessi appena rivelato un terribile segreto. L'applauso alla fine di ogni altra cosa che ho detto è stato lungo e forte. Ma probabilmente non vengo invitato di nuovo a nessun evento VNRLI.

Il cibo che produco è costoso. È di fascia alta. Ho clienti che devono davvero allungarsi per ottenerlo e me lo fanno sapere. Stanno rinunciando ad altre comodità per aiutarmi a guadagnarmi da vivere e a mantenere in vita la Terra di mia nonna, e lo stanno facendo non come voto gastro-politico del dollaro alimentare o per colpa della loro impronta di carbonio, ma come un atto d'amore. Stanno tenendo a cuore il nostro lavoro e la nostra missione e stanno dicendo: "Credo in te".

Me lo ricordo quando sono su alle mie spalle in acqua gelida; quando l'interno del mio camion puzza di quattro tipi di merda; quando torno a casa coperto di sangue e fango; quando sto trasportando acqua con un calore di 100 gradi; quando sto radunando maiali in una tempesta di pioggia e schivando i fulmini per chiudere le galline. Mi ricorda che non sono solo. L'energia che impartiscono vale infinitamente più del denaro; è la cosa che mi permette di vivere e vivere. E non oserò chiamare quel dono niente di meno di quello che è per chiamare il mio cibo qualcosa - come "accessibile" - che non lo è.

Ma non tutti possono fare questo sacrificio.

Nostalgia e nozioni fuorvianti sul cibo contadino a parte, non facciamo finta di voler davvero tornare al cibo di una volta. Uno dei grandi successi del cibo industriale è un incredibile livellamento di ciò che è nei piatti dei ricchi e dei poveri. La differenza più grande tra ciò che mangi e ciò che mangia un miliardario sarà generalmente come viene preparato il cibo invece di quello che viene preparato. Sia i ricchi che i poveri hanno tutti accesso di routine a pollo, maiale e manzo - potresti essere sorpreso di quanto recentemente non sia stato così. E quell'abbondanza, soprattutto di proteine ​​animali un tempo rare, ha avuto notevoli benefici per le persone vulnerabili.

Soprattutto quando il montone è carino e magro (immagine da The Spruce)

Il cibo industriale, tuttavia, ospita una vasta gamma di esternalità: degrado ambientale, malattia cronica occidentale, disuguaglianze nella distribuzione. Il cibo pulito risponde a questo sostenendo i metodi agricoli non industriali e artigianali. Ciò crea un prodotto di qualità superiore ma molto più costoso rispetto alla concorrenza; rispondiamo con un marketing aggressivo e l'intera "gente ha bisogno di valorizzare maggiormente il cibo" puntando al consumatore che è in grado di spendere quei dollari extra.

Nel frattempo, il tizio che NON è in grado è reso invisibile dal marketing elitario del cibo pulito, il che è strano perché a.) Il cibo pulito insiste sul fatto che sta cercando di salvare il mondo, ma b.) LA MAGGIOR PARTE DELLE PERSONE NEL MONDO SONO QUEL TROPPO. Non c'è soluzione per lui se non quello di metterlo in balia di varie forme di carità benefica. Sembra abbastanza incasinato.

Anche incasinato: un buongustaio che dice a un povero ragazzino che non può mangiare un cheeseburger da 99 centesimi di fast food perché non ha integrità. Dirgli quanto sia facile invece salvare i suoi ducketts e forse alla fine del mese potrà avere un hamburger della casa alimentato con erba come ricompensa, ma nel frattempo ottenere le proteine ​​da questi fagioli in scatola che non si possono effettivamente cuocere perché non hai una stufa e, anche se lo facessi, tua mamma fa due lavori e le luci della luna come autista Uber, quindi non ha il tempo di riscaldare quella merda comunque.

Non c'è modo di esagerare quanto sia grossolana per una persona di mezzo avere quell'atteggiamento verso i poveri. È uscito dalla Versailles del XVIII secolo.

L'accesso a un buon cibo privo di esternalità sociali e ambientali è un diritto umano. È proprio per questo motivo che non mi irrito così tanto (più) all'idea della carne coltivata e della coltura idroponica, anche se sono un coltivatore di permacultura che ama la foresta. Il cibo che produco è economicamente fuori portata per un gran numero di persone, ma l'accesso a un buon cibo non dovrebbe essere limitato a coloro che possono permettersi di pagare. Culture e coltura idroponica potrebbero potenzialmente ridimensionarsi per colmare il divario di accessibilità lasciato dal cibo pulito "tradizionale" senza le esternalità. Se la tecnologia è in grado di offrire carne decente e conveniente per le persone senza effetti collaterali ambientali, non ho il diritto di rifiutare quella tecnologia solo perché è nuova, strana o potrebbe minacciare il mio potenziale di guadagno. *

* Potresti chiedere, se la carne coltivata e l'idroponica possono nutrire il mondo, perché la tua fattoria è persino necessaria? La risposta è che le foreste alimentari della permacultura - complete di alberi, piante perenni e bestiame che svolgono le loro funzioni critiche nei cicli acqua / minerali / energia - sono fondamentali per la conservazione ambientale economicamente praticabile. Non importa quanto lontano vada la tecnologia, abbiamo ancora bisogno di aria respirabile, acqua pulita, terreno fertile, spazio verde e tutto il cibo che possiamo produrre responsabilmente.

"Clean Food" - il tipo coltivato nel / sul suolo vivente, minimamente trasformato, mangiato più vicino al punto di raccolta, ecc. - fa parte della soluzione, non LA soluzione. I sostenitori del cibo pulito devono riconoscere perfettamente a.) I conflitti che esistono all'intersezione della sostenibilità ambientale, sociale ed economica, b.) Gli effetti sproporzionati di tali conflitti sulle classi povere e medio-basse, e c.) L'immoralità e impraticabilità delle persone vulnerabili che insistono per affrontare questi conflitti da soli e giudicarli se non lo fanno.

Lo dobbiamo ai nostri clienti, famiglie, amici e comunità per essere onesti su dove ci inseriamo in un futuro sostenibile. Se vogliamo seriamente salvare il mondo, dobbiamo anche quell'onestà alle persone che non saranno mai nostri clienti. Infine, dobbiamo quell'onestà alla nostra missione e alla nostra sanità mentale: l'idea della salute e della felicità futura di questo pianeta lasciata a una scelta tra il portafoglio della persona media e le sue considerazioni morali a lungo termine è un'idea deprimente con pochi precedenti per sostenere le nostre speranze .

Quindi costruiamo il nostro suolo e coltiviamo del buon cibo. Ma lascia che anche le persone in laboratorio facciano le loro cose. Piaccia o no, dipendiamo tutti l'uno dall'altro.

Chris Newman è un agricoltore nel Northern Neck della Virginia. È alto e magro e sta crescendo una grande barba lanosa per motivi totalmente non politici. Se ti piace quello che hai appena letto, ti preghiamo di considerare un clic su quella cosa del cuore verde. E se ti piace davvero quello che hai appena letto, forse diventerai un mecenate (contribuisci con un minimo di $ 1 / mese!) In modo che possa trascorrere ancora più tempo a scrivere, costruire paesaggi alimentari e democratizzare il cibo locale.

Visita la fattoria, Sylvanaqua Farms, su Instagram @sylvanaquafarms