Le "innovazioni" di Elon Musk non sono il futuro: lo stanno ritardando

I CEO di tecnologia sono fuori di sé, non per il bene pubblico

La Silicon Valley non manca di grandi idee per il trasporto. Nella loro visione del futuro, chiameremo pod senza conducente per percorrere brevi distanze - potremmo anche essere portati in una rete di tunnel sotterranei che presumibilmente ci porteranno alle nostre destinazioni - e per i viaggi interurbani, passeremo a baccelli in tubi a vuoto che ci porteranno a destinazione a 1.260 km (760 miglia) all'ora.

Tuttavia, queste fantasie di ricchi CEO di tecnologia sono proprio questo: fantasie. Nessuna di queste tecnologie verrà realizzata nel modo in cui promettono, se mai diventerà una realtà. La verità è che le tecnologie di cui abbiamo bisogno per trasformare le nostre reti di trasporto esistono già, ma gli americani sono stati bloccati con un sistema datato e auto-dipendente per così tanto tempo mentre viene negata la tecnologia del presente - per non parlare del futuro - da politici che sono nelle tasche della lobby dei combustibili fossili e dipendenti da una dannosa ideologia del "libero mercato" secondo cui crederanno a qualsiasi venditore di olio di serpente - o ricco imprenditore - che troverà una soluzione.

E, tra tutti loro, Elon Musk è il peggiore.

Il culto imperfetto del muschio

Per gran parte della stampa tecnologica, ogni espressione di Musk è vangelo. Accanto ai frequenti (positivi) confronti con Steve Jobs arriva l'idea che semplicemente perché Musk ha costruito alcune aziende di successo, deve essere infallibile; se afferma di conoscere la soluzione alla crisi dei trasporti che gli Stati Uniti stanno affrontando, deve avere ragione. Dopotutto, è un ricco imprenditore, e se c'è qualcosa che ci ha insegnato gli ultimi decenni del discorso politico degli Stati Uniti, è che ti fidi sempre dell'imprenditore.

Ma la realtà è che le idee di Musk sul trasporto sono, nella migliore delle ipotesi, "cotte a metà" o nella peggiore delle ipotesi progettate per ritardare la costruzione di infrastrutture di trasporto che potrebbero trascinare gli Stati Uniti nel ventunesimo secolo.

Significa che tutto ciò che Musk tocca è problematico? Non necessariamente. Merita sicuramente un po 'di credito per elevare il profilo dei veicoli elettrici e contribuire a spingere l'industria in quella direzione, ma, per quanto riguarda i trasporti, questo è tutto. La sua visione del futuro non è emancipatoria o neppure particolarmente innovativa; è in realtà abbastanza conservatore.

L'immaginazione di Musk fatica a vagare fuori dai confini dell'automobilità; ognuna delle sue supposte soluzioni ha i veicoli - Teslas - al centro. La pubblicità di SolarCity sottolinea la vita suburbana e dipendente dalle auto; la Boring Company è un tentativo inefficiente e impraticabile di risolvere la congestione del traffico senza ridurre il numero di automobili; e anche la sua proposta Hyperloop ha lasciato la porta aperta per stipare veicoli in tubi a vuoto.

Il futuro suburbano (e insostenibile) immaginato da Elon Musk

Ciò non dovrebbe sorprendere, dato che i recenti commenti di Musk sul transito pubblico sono "un dolore nel culo" in cui "c'è come un gruppo di estranei casuali, uno dei quali potrebbe essere un serial killer". Valorizza il trasporto individuale perché non lo fa vuole stare con altre persone - sembra persino temerle, basandosi sui suoi commenti - ma attaccare tutti con il proprio veicolo semplicemente non funziona nel mondo sempre più denso e urbanizzato in cui viviamo.

La verità è che, piuttosto che incombere su Musk e i suoi colleghi geni della tecnologia, dobbiamo dare uno sguardo critico alle loro proposte per vedere chi ne trarrebbe davvero beneficio e se le loro visioni tralasciano considerazioni fondamentali che sono essenziali per renderle vitali nel mondo reale . Non possiamo permetterci di essere ingannati dai CEO di tecnologia che mettono i propri desideri di trasporto e la sete di profitto prima delle esigenze di molti.

Le soluzioni di trasporto di Tech non funzionano

I veicoli senza conducente sono la caratteristica principale della visione dei trasporti della Silicon Valley e i media hanno in gran parte acquistato le affermazioni delle grandi aziende secondo cui erano proprio dietro l'angolo, anche quando persone come Musk avevano promesso che sarebbero state due anni di distanza, poi, due anni dopo, hanno promesso che lo erano tra due anni ancora una volta.

La realtà è che non mancano due anni; almeno non i pod senza conducente che non hanno il volante e possono navigare su tutte le strade o condizioni meteorologiche che incontrano. Molte aziende tecnologiche e automobilistiche avevano tempistiche simili a quelle di Musk, e quasi tutte sono state spinte al 2021 o successivamente. E mentre stavano facendo grandi progressi per un po ', mentre stavano imparando a guidare su strade extraurbane vuote in stati con tempo sereno e soleggiato, i dati recenti di Waymo - uno dei leader del settore - mostrano che i progressi si sono arrestati.

Vedremo più servizi di taxi senza conducente implementare nel corso del prossimo anno o due, ma è importante riconoscere che i veicoli avranno capacità di livello 4, non di livello 5. Ciò significa che saranno limitati a operare in determinate aree, come il servizio di Waymo in un sobborgo di Phoenix, in Arizona, e lotteranno in densi nuclei urbani con strade trafficate e in aree con molta pioggia e neve che potrebbero ostruire i loro sensori . Le aziende che li hanno messi in quelle situazioni comunque, come hanno fatto Uber e Tesla, potrebbero mettersi nei guai mentre continuano a accumularsi notizie su incidenti e violazioni del traffico.

Ma se mettiamo tutti nel loro veicolo, dove andranno tutti? Musk vuole costruire una metropolitana per le auto per coloro che vogliono bypassare il traffico. La sua retorica suggerisce che sarebbe aperto a tutti, ma la realtà dello spazio limitato e degli alti costi di costruzione restringerebbe la sua corsa ai ricchi - o forse a un gruppo molto più piccolo, dato che il primo tunnel pianificato di Musk corre convenientemente dal suo luogo di lavoro al suo casa.

L'enorme impresa ingegneristica necessaria per il sogno di Musk di automobilità urbana senza congestione

Musk non ammetterà che i suoi tunnel saranno esclusivi. Promuove la noiosa compagnia come mezzo per ridurre in modo massiccio il costo del tunnel noioso - potrebbe persino favorire il trasporto pubblico! - ma ancora una volta la sua affermazione mostra la sua ignoranza. Musk afferma che il suo approccio ridurrà finalmente il costo del tunneling, ma i progetti della metropolitana di Madrid, Seul e Stoccolma hanno già raggiunto costi simili a quelli che Musk promette che solo lui può mantenere.

Un'indagine del New York Times sull'alto costo dei progetti della metropolitana di New York City ha scoperto che mentre la metropolitana della Second Avenue costa $ 2,5 miliardi per miglio, una simile espansione della metropolitana di Parigi è sulla buona strada per costare solo $ 450 milioni per miglio. Ci sono molti fattori che vanno nel costo elevato dei progetti di trasporto negli Stati Uniti che Musk non affronta, né per ignoranza né intenzionalmente fuorviante. Questo potrebbe essere il caso di Hyperloop.

Musk ha pubblicato la sua proposta Hyperloop nel 2013, dopo che il progetto ferroviario ad alta velocità della California era stato approvato dagli elettori, ma prima che la costruzione fosse iniziata. Sembrava il futuro: un tubo a vuoto che ti avrebbe sparato tra San Francisco e Los Angeles in mezz'ora e sarebbe costato solo $ 6 miliardi - molte volte meno della ferrovia ad alta velocità. Cosa non piace? Parecchio.

Non solo la velocità proposta sarebbe incredibilmente a disagio, anche nauseabonda, per i passeggeri a causa della forza che sarebbe esercitata su di loro, ma Hyperloop trasporterebbe molto meno persone rispetto alla ferrovia ad alta velocità: 3.360 per direzione all'ora, rispetto a 12.000. Anche i costi di costruzione sono stati completamente irrealistici, mentre Musk ha completamente mentito sul consumo di energia dei treni ad alta velocità. Le aziende che stanno effettivamente cercando di costruire Hyperloop hanno scoperto che costa molto di più della proposta originale di Musk: una linea Bay Area di 107 miglia (172 km) costerebbe il doppio di quanto Musk proiettava per l'intera linea San Francisco-Los Angeles.

Come nel caso dei tunnel, la linea ferroviaria ad alta velocità della California è costosa rispetto agli standard internazionali. In Cina, tali progetti ammontano a $ 27–33 milioni per miglio ($ 17-21 milioni / km), rispetto a $ 40–63 milioni per miglio ($ 29–39m / km) in Europa; mentre è più simile a $ 90 milioni per miglio ($ 56 milioni / km) in California. Il Bay Area Hyperloop sarebbe compreso tra $ 84-121 milioni per miglio ($ 52–75 milioni / km). L'alto costo della ferrovia ad alta velocità non è un problema tecnologico, è un problema con il modo in cui gli Stati Uniti affrontano i progetti di infrastruttura.

Ritardare l'avanzamento per servirsi

Presentare idee pie-in-the-sky per ritardare i progressi non è una novità per la Silicon Valley, anche se non è così che i media la presentano. Ricorda che molte delle "innovazioni" tecnologiche sono dipese dal finanziamento pubblico della ricerca, mentre le principali aziende tecnologiche sono leader mondiali nell'elusione fiscale. Ogni volta che c'è un'iniziativa di scrutinio del transito pubblico, i veicoli di guida e di guida autonoma vengono utilizzati per sostenere gli elettori che si oppongono a maggiori finanziamenti per autobus e metropolitane, posizionandoli come le tecnologie del passato - eppure nulla potrebbe essere più lontano dalla verità .

Nel nostro mondo sempre più urbanizzato, il trasporto pubblico è essenziale per spostarsi in un numero elevato di persone in modo rapido ed efficiente. Il trasporto individualizzato favorito dai tecnologi non garantirà lo stesso livello di efficienza perché non c'è spazio per tutti per avere il proprio veicolo o pod, soprattutto perché riduciamo lo spazio stradale per allargare i marciapiedi e aggiungere piste ciclabili.

Musk e i suoi colleghi CEO di tecnologia promuovono i veicoli senza conducente come il futuro perché è il futuro che desiderano. Non vogliono essere in metropolitana o in treno accanto alla gente normale - come ha già detto Musk, uno di loro potrebbe essere un serial killer! È preoccupante quanto vogliono isolarsi dalle persone normali, ma la realtà della mobilità urbana è che solo una piccola parte della popolazione può essere nel trasporto individualizzato fino a quando non smette semplicemente di funzionare. Questo è uno dei motivi per cui la congestione del traffico è così grave nelle nostre città; tutte quelle auto semplicemente non si adattano e la soluzione non è avere l'intelligenza artificiale al volante, ma spostare le persone in modi più efficienti.

Oltre ai suoi desideri personali, Musk ha un interesse finanziario a mantenere il dominio automobilistico nel ventunesimo secolo: dirige un'azienda automobilistica! Il trasporto pubblico e la ferrovia ad alta velocità si oppongono direttamente ai suoi interessi, motivo per cui diffonde idee che non verranno mai realizzate, ma che possono essere utilizzate da alcuni gruppi per fare campagne contro finanziamenti per un trasporto efficiente.

Fonte: The Transport Politic

Mentre le infrastrutture statunitensi si sgretolano e l'attenzione è focalizzata sulla riparazione di ciò che è lì invece di costruire per il futuro, la Cina e l'Europa hanno costruito ampie reti di trasporto ferroviario e pubblico ad alta velocità. I loro cittadini stanno beneficiando di tecnologie progettate per spostare in modo efficiente un gran numero di persone, mentre gli americani sono infelicemente bloccati nei loro veicoli con tempi di pendolarismo in costante aumento.

Gli americani devono smettere di bere il Kool-Aid della Silicon Valley - o dovremmo dire "Soylent"? - e iniziare a richiedere migliori opzioni di trasporto che le liberino dalla dipendenza dall'automobile. Sembra che le maree stiano cambiando, dato che le città di tutto il paese approvano iniziative di voto per espandere il trasporto pubblico e la California avanza con la sua linea ferroviaria ad alta velocità di fronte alle intense pressioni dei conservatori miopi.

Non è vero che gli investimenti pubblici non generano prosperità - basta guardare al sistema autostradale interstatale - ma ci vorrà volontà politica, maggiore controllo degli imprenditori tecnologici e la fine dell'agenda di austerità per far tornare gli investimenti del governo nel futuro. Enormi investimenti in scienza e infrastrutture hanno aiutato gli Stati Uniti a diventare la principale potenza mondiale, e la costruzione di una rete ferroviaria nazionale ad alta velocità e l'espansione di massa del trasporto pubblico - simile a ciò che la Cina ha realizzato negli ultimi dieci anni - sarebbe il futuro - mossa pensante necessaria per mostrare agli americani che il loro paese può ancora raggiungere grandi risultati.