iPhone XX Futurology

Pensando a un iPhone di Apple per il 20 ° anniversario

(Nota per il lettore: questo articolo, se stampato, sarebbe lungo circa 30 pagine. Ci dispiace, ti avverto solo ora.)

Steve Jobs ha mostrato al mondo l'iPhone il 9 gennaio 2007 al Macworld Expo. Aveva un display da 3,5 "e una fotocamera da 2 megapixel. Da allora, Apple è diventata la compagnia più preziosa del mondo e l'iPhone ha iniziato la rivoluzione degli smartphone che ha trasformato la vita di miliardi di persone.

"Ogni tanto arriva un prodotto rivoluzionario che cambia tutto" - Steve Jobs

All'inizio di questo mese, Tim Cook si trovava nel nuovo Steve Jobs Theater e ha presentato il nuovissimo iPhone X, il primo grande ripensamento dell'iPhone dal suo debutto dieci anni prima. Fino all'iPhone X, ogni precedente iterazione aveva un pulsante home sotto uno schermo rettangolare a spigoli vivi. Il nuovo iPhone X annulla il pulsante Home e ha uno schermo OLED con angoli nettamente arrotondati e un modo tutto nuovo di navigare dentro e fuori dalle app in esecuzione. Nella parte superiore del telefono è presente una serie di nuovi sensori e componenti che nessun iPhone ha mai avuto, consentendo un'ampia gamma di interazioni tra cui lo sblocco di Face ID e il riconoscimento dei gesti facciali.

Tra dieci anni, nel 2027, un dirigente di Apple abbellirà ancora una volta il palcoscenico per mostrare agli entusiasti fan il nuovo iPhone. Questo iPhone sarà il modello del 20 ° anniversario con 20 anni di miglioramenti, perfezionamenti e risultati tecnologici al suo attivo.

In questo pezzo esporrò come credo che apparirà questo iPhone XX e come si inserirà in un futuro accelerato della tecnologia.

Ma prima, su macchine volanti e ologrammi

Questo non è un articolo di fantascienza. L'iPhone del 2007 e l'iPhone del 2017 sembrano generalmente simili tra loro, quindi parliamo di alcune idee futuristiche per iPhone e del perché non credo che le vedremo nel 2027.

Perché ancora un rettangolo e non un quadrato? O un cerchio? Innanzitutto, i libri non sono quadrati o cerchi, sono rettangoli. Gli umani hanno letto il testo su una pagina in un modo particolare e credo che un rapporto tra i ritratti rimarrà per almeno i prossimi dieci anni.

Perché pensi ancora che ci sarà anche un iPhone? Che dire di occhiali AR, occhiali VR e macchine volanti? La tecnologia non si muove velocemente come la gente pensa. 100 anni fa la gente era convinta che vivessimo in colonie su Marte e il cibo si sarebbe materializzato dalle pillole. Invece non abbiamo messo una persona su un nuovo corpo celeste in 50 anni e Soylent non solo ha un cattivo sapore ma ha fatto ammalare le persone. L'iPhone sarà ancora in circolazione nel 2027 e sembrerà per lo più simile agli smartphone che usiamo oggi.

Ciò non significa che gli occhiali VR e gli occhiali AR non esistano tra 10 anni, non sostituiranno semplicemente i dispositivi nelle nostre tasche.

Che dire dei display olografici e dei report sulle minoranze ondulati a mano? Nel 2027 utilizzeremo ancora i computer sulle scrivanie con monitor e telefoni che teniamo in mano. A quel punto non ci saranno interfacce davvero futuristiche a onde ondulate con rappresentazioni digitali fluttuanti di dati che possono essere manipolate in qualsiasi direzione e gettate su altri dispositivi.

Che dire di display pieghevoli, arrotolabili o completamente flessibili? Penso che questo sia il jolly più probabile tra tutti gli scenari futuristici. Samsung ha lavorato su display flessibili per quasi un decennio e il loro capo dei prodotti mobili ha affermato che il Galaxy X con display flessibile arriverà nel 2018. Nessuno sa se l'intero telefono sarà flessibile (che richiede una batteria flessibile e componenti interni) o forse solo l'area dello schermo (con un mento spesso che tiene i componenti inflessibili) ma in entrambi i casi, se Samsung introduce uno smartphone flessibile rivoluzionario, potrebbe iniziare una corsa agli armamenti nel settore, guidando anche Apple in quella direzione. Il tempo lo dirà.

Detto questo, cerchiamo di capire come potrebbe essere l'iPhone XX.

La forma e il display

L'iPhone X non è chiaramente lo stato ideale e finalizzato di un dispositivo di elaborazione portatile. Il grande e sporgente ritaglio nella parte superiore dello schermo è presentato da Apple come una meraviglia di sensori e meccanismi di tracciamento del volto solo perché è quello che Apple ha scelto di fare nel 2017. Se avessero potuto far scivolare tutti quei sensori e telecamere sotto il schermo in qualche modo magico che probabilmente avrebbero. La tacca era da qualche parte tra il piano B e il piano E.

Entro il 2027, credo che la tacca sarà completamente sparita e la realizzazione di una dozzina di brevetti Apple fornirà tecnologie futuristiche che posizionano quasi tutto dietro lo schermo. Lo schermo sarà il telefono, il telefono sarà a tutto schermo nel senso umano e non commerciale della parola, e il software assumerà l'intera esperienza di utilizzo di un telefono. Sarà finalmente come i tablet di Westworld o il telefono di Her in cui la cornice si è sbiadita e il dispositivo è solo un rettangolo luminoso e luminoso.

Questo è chiaramente lo stato ideale per un dispositivo interattivo che teniamo in mano.

Per spiegare perché sono giunto a questa conclusione, dobbiamo avventurarci di nuovo in un brevetto che Michael Uy, Product Marketing Manager di Apple, ha presentato 13 anni fa nel giugno 2004.

Il brevetto n. 7535468 descrive una tecnologia fantastica in cui, tra le migliaia di pixel che compongono il display, ci sono migliaia di minuscoli obiettivi per fotocamere che possono scattare foto e unire il risultato. Ecco la descrizione sommaria di Apple del brevetto:

“L'invenzione riguarda un display di rilevamento integrato. Il display di rilevamento integrato include sia elementi di visualizzazione che elementi di rilevamento dell'immagine. Di conseguenza, il dispositivo di rilevamento integrato può non solo produrre immagini (ad es. Come display) ma anche inserire immagini (ad es. Come una fotocamera). "

All'epoca, l'unico sito di notizie Apple a coprire questo brevetto era AppleInsider, ed ecco come lo hanno descritto:

“L'idea alla base dell'invenzione è quella di incuneare migliaia di microscopici sensori di immagine tra le celle LCD che compongono il display. Ogni sensore sarebbe responsabile della cattura di un pezzo della foto complessiva. Questi pezzi verrebbero quindi quasi immediatamente riuniti dal software per formare un'immagine completa. "

Nel 2004, questa tecnologia non esisteva, era Apple che stava piantando un palo nel terreno. Il mandato di Michael Uy presso Apple è durato 4 anni e durante quel periodo è stato uno dei principali product manager in una varietà di prodotti software Apple relativi ai video, tra cui iMovie, Aperture e Final Cut Express. Era solo il 2 ° product manager del software presso Apple, quindi ovviamente aveva alcune braciole geek. Come unico inventore elencato nel brevetto, posso solo immaginare che questa idea lo abbia colpito un giorno sotto la doccia.

Da allora, sono stati depositati molti brevetti Apple aggiuntivi su sofisticate fotocamere e sensori sotto-display, facendo tutti riferimento e basandosi su questo brevetto iniziale che ha dato il via a tutto.

Nel 2007, Apple ha depositato un brevetto che ha ampliato l'idea di un sistema di telecamere dietro il display e ha approfondito il modo in cui potrebbe funzionare, in particolare su un laptop per videoconferenza:

“Gli elementi di visualizzazione sono configurati per scorrere tra uno stato attivo, in cui gli elementi di visualizzazione sono illuminati per visualizzare un'immagine di visualizzazione sullo schermo di visualizzazione, e uno stato inattivo, in cui gli elementi di visualizzazione sono oscurati e almeno parzialmente trasparenti. Mentre gli elementi di visualizzazione sono inattivi, il meccanismo di acquisizione delle immagini è configurato per catturare un'immagine fotografica di oggetti davanti allo schermo di visualizzazione attraverso lo schermo di visualizzazione e gli elementi di visualizzazione. "

Tre anni dopo, nell'ottobre 2011, Apple ha depositato la madre di tutti i brevetti "dietro al display" che hanno delineato in particolare come una varietà di componenti (fotocamere, sensori, altoparlanti, ecc.) Potrebbero funzionare se fossero posizionati dietro il display.

Dalla segnalazione di AppleInsider sul brevetto:

"Premiato dall'Ufficio brevetti e marchi degli Stati Uniti, il brevetto USA n. 9.543.364 di Apple per" Dispositivi elettronici dotati di display con aperture "descrive un metodo mediante il quale vari componenti possono essere montati dietro perforazioni in uno schermo del dispositivo che sono così piccoli da essere impercettibili al occhio umano Questa disposizione consentirebbe agli ingegneri di progettare uno smartphone o un tablet con un vero display edge-to-edge o "full face". "

Questo brevetto ha notevolmente ampliato la visione iniziale di Michael Uy su come perforazioni microscopiche tra i pixel del display potrebbero consentire ai dati del sensore di fluire attraverso lo schermo, anche se i pixel del display rimangono attivi.

I seguenti diagrammi sono tratti dal brevetto e l'immagine a destra mostra (il cerchio al centro) dove questi sensori vivrebbero all'interno del display: tra pixel microscopici. Roba abbastanza selvaggia.

A Apple non è stato concesso il brevetto per questo fino a gennaio 2017, e dopo che è stato concesso, gli esperti hanno pensato che questa tecnologia sarebbe entrata nell'iPhone del decimo anniversario che ora sappiamo che non è successo. Abbiamo ottenuto la tacca.

Sono sicuro che queste tecnologie siano state prototipate in profondità in un laboratorio all'interno di un edificio anonimo a Cupertino in questo momento, e probabilmente ci stanno lavorando da molti anni. Nel 2027, saranno passati 23 anni dalla visione iniziale di Michael Uy per questa tecnologia e 16 anni dopo l'incredibile deposito di follow-up di Apple che è andato molto nel dettaglio su come queste tecnologie funzionerebbero davvero.

La tacca è chiaramente uno stop-gap per ciò che Apple vuole davvero costruire ed è solo una questione di tempo fino a quando la loro visione non viene raggiunta.

Ora che abbiamo discusso della tacca, parliamo dello schermo stesso.

L'iPhone X recentemente svelato ha uno schermo incredibile. Non credo che Apple debba innovare molto di più sulla fedeltà dello schermo, anche per far debuttare un ipotetico iPhone XX nel 2027. Ecco le specifiche del display di iPhone X:

  • Display HDR da 5,8 "OLED
  • Risoluzione di 2436 per 1125 pixel a 458 ppi
  • Rapporto di contrasto 1.000.000: 1
  • Display True Tone con colore P3 Wide
  • 625 cd / m2 luminosità massima

Gli schermi OLED HDR (con neri puri e colori incredibilmente vivaci) sono chiaramente il futuro, quindi a meno che nei prossimi anni non arriverà una tecnologia per schermi sostanzialmente migliore, penso che sia giusto supporre che l'iPhone XX avrà un display OLED simile a quello che Apple ha appena presentato l'iPhone X.

Per quanto riguarda la risoluzione, 458ppi è la più alta densità di pixel che Apple abbia mai spedito in un dispositivo. Anche se è inferiore al 571ppi del nuovo Samsung S8, è ancora ben al di là della definizione di "retina" di Apple e i pixel sono impossibili da distinguere a normali distanze di visualizzazione. Passare a un display a risoluzione drammaticamente più elevata (in esecuzione a 4x o superiore) non sarebbe una decisione intelligente, anche tra dieci anni, poiché l'aumento della densità dei pixel sarebbe impercettibile per gli utenti.

Ciò che farà la differenza sul display dell'iPhone XX è Pro Motion.

Il display Super Retina HD di iPhone X è incredibile sotto ogni aspetto, ma manca la nuova tecnologia di aggiornamento a 120Hz di Apple chiamata Pro Motion. Attualmente disponibile solo nel nuovo iPad Pro, Pro Motion raddoppia la frequenza di aggiornamento del display da 60Hz a 120Hz, e sebbene sia difficile descriverlo a parole (o catturarlo su un video!) È davvero un piacere da usare di persona. Gli elementi dell'interfaccia si attaccano direttamente al dito durante lo scorrimento, le animazioni sono perfettamente fluide e sembra quasi una ricreazione CGI di un'interfaccia iPhone piuttosto che un software live con cui interagisci. Sembra ultraterreno.

Non so quale sia il problema per portare Pro Motion su iPhone, ma sospetto che arriverà molto prima del 2027, forse anche con l'aggiornamento iPhone X del prossimo anno.

Infine, il livello di luminosità dell'iPhone X è di 625 cd / m2, il valore di luminosità più alto di sempre in un display per iPhone. È incredibilmente luminoso, ma la luminosità del display è sicuramente un'area che può e dovrebbe essere migliorata nei prossimi dieci anni, considerando che lo schermo del Samsung Galaxy Note8 è il doppio della luminosità con un picco di 1.200 nit. Mi aspetto che il display dell'iPhone XX sia incredibilmente più luminoso dell'iPhone X, ma poiché Apple è sempre consapevole di conservare la durata della batteria, non mi aspetto che il display dell'iPhone XX sia così luminoso che il telefono non può durare intera giornata di uso regolare.

Previsione display iPhone XX

HDR HDR senza tacche ~ 5,5–6,5 "con angoli arrotondati, 450–550ppi a 3x, Pro Motion, luminosità 800–1200 cd / m2

Le fotocamere e i sensori

Dal 2007, le fotocamere per smartphone sono state utilizzate principalmente per scattare fotografie e quindi condividerle con la famiglia e gli amici. Inferno, dal 1800, quando è stata inventata la fotografia cinematografica, questo è ciò per cui sono state utilizzate le telecamere.

Dai un'occhiata alla tabella delle migliori fotocamere di Flickr in base alla percentuale di foto scattate su ciascuna fotocamera. Nota che non ho detto "fotocamera dello smartphone" perché questa è una tabella che mostra tutti i tipi di fotocamera, non solo gli smartphone.

L'iPhone occupa il 1 °, 2 °, 3 °, 4 ° e 5 ° posto. L'iPhone è in assoluto la fotocamera più popolare al mondo.

Con l'introduzione dell'iPhone X e l'arrivo di ARKit, Apple sta segnalando che "scattare fotografie" è chiaramente solo il primo atto della fotocamera così come lo conosciamo, e forse la cosa meno interessante di cui le future fotocamere iPhone saranno in grado.

Se analizziamo gli archivi di brevetti relativi alla fotocamera e le acquisizioni dell'azienda da parte di Apple, troveremo una serie di idee interessanti che, quando vengono lette insieme, dipingono un quadro chiaro di dove si dirige il disco per la fotocamera dell'iPhone.

Scopriremo anche perché il 2015 potrebbe essere ricordato come l'anno in cui Apple ha consolidato la sua pole position nella realtà aumentata e nella tecnologia di imaging per i decenni a venire.

Un esempio delle offerte del modulo videocamera di LinX

Per iniziare, diamo un'occhiata all'acquisizione da parte di Apple di LinX, una società israeliana di moduli per fotocamere, all'inizio della primavera del 2015.

"L'hardware della startup israeliana era mirato specificamente a tablet e smartphone e non solo poteva offrire il tipo di sfocatura dello sfondo popolare su obiettivi a bassa apertura abbinati a DSLR, ma potrebbe anche aiutare a ottenere migliori prestazioni in condizioni di scarsa illuminazione, ideale per scattare foto in interni o di notte senza usare il flash. […] Una delle caratteristiche hardware dichiarate di LinX, secondo le comunicazioni dell'azienda, sta raggiungendo la messa a fuoco selettiva post-acquisizione. "

LinX è specializzata in fotocamere multi-obiettivo di varie aperture e lunghezze focali e il software necessario per combinare i dati di ciascuna fotocamera in una foto speciale e interattiva che potrebbe essere manipolata in modi impossibili con le foto normali, come cambiare dinamicamente la profondità di campo dopo uno scatto è stato preso.

Alcune altre startup hanno tentato di ottenere un'infinita manipolazione della profondità di campo tramite telecamere multi-obiettivo, in particolare Lytro, che da allora è diventata una piattaforma VR. L'ultima azienda produttrice di fotocamere a provare a realizzare questo trucco è Light e la loro incredibile fotocamera L16.

La fotocamera L16 ha 16 obiettivi: sei teleobiettivi 150mm f / 2.4, cinque obiettivi midrange 70mm f / 2 e cinque obiettivi grandangolari 28mm f / 2. Tutti questi obiettivi sono piegati orizzontalmente, scatta una foto contemporaneamente e quindi si combinano per creare un'immagine mostruosa da 50 MP + che consente agli utenti di modificare la profondità di campo dopo che una foto è stata scattata in un modo mai fatto prima.

Torneremo alla fotocamera L16 e agli obiettivi piegati tra poco.

Meno di un mese dopo che Apple ha acquisito LinX, Apple ha depositato un incredibile brevetto di sensore di immagine intitolato "Mappatura della profondità del tempo di volo con modello di scansione flessibile" con la seguente descrizione:

L'apparato di imaging include un sensore di immagine, che acquisisce l'immagine di una scena, e uno scanner, che include un trasmettitore ottico […] un processore identifica un oggetto nell'immagine della scena, definisce l'area non rettangolare in modo da contenere il oggetto identificato ed elabora l'output del ricevitore ottico in modo da estrarre una mappa tridimensionale (3D) dell'oggetto.

Questo descrive chiaramente le tecnologie sulla parte anteriore dell'iPhone X.

Telecamere e sensori di mappatura di profondità che si combinano per creare una rappresentazione 3D di un oggetto nella fotografia (vale a dire, il tuo viso) che può essere manipolato nel software. In iOS 11, questo è usato come un giocattolo per manipolare le emoji con i muscoli facciali, ma tra dieci anni questa tecnologia sarà alla base del futuro dell'iPhone.

LinX non è stata l'unica società sofisticata di tecnologia di imaging che Apple ha acquisito, in realtà non è stata nemmeno l'acquisizione più incredibile che Apple ha fatto nello stesso anno solare.

Meno di una settimana dopo aver depositato il loro enorme brevetto di sensore di immagine, Apple ha acquisito Metaio, una società di software di realtà aumentata che aveva sviluppato sistemi AR avanzati per oltre un decennio e aveva clienti impressionanti come Ferrari che avevano commissionato a Metaio la produzione di app per iPad con walkaround virtuali per showroom .

Nel 2015, la realtà aumentata non era una cosa su cui Apple si concentrava pubblicamente. ARKit non esisteva, non c'erano demo AR sul palco, quindi questa era un'acquisizione sorprendente al momento.

Fino a più tardi in autunno, quando Apple ha sorpreso l'intero settore cinematografico.

Da una demo della tecnologia Faceshift che mostra la loro soluzione avanzata di motion capture.

Solo pochi mesi dopo la sorprendente acquisizione di Metaio da parte di Apple, le voci circolavano attorno alla motion capture e alle comunità CGI che la società svizzera di software di acquisizione di movimento in tempo reale e di elaborazione delle immagini dalla Svizzera era stata acquisita da Apple. Ciò è stato confermato più tardi in autunno, ed ecco cosa ha detto TechCrunch in merito all'acquisizione:

“Il suo obiettivo principale, per così dire, era sugli effetti visivi in ​​settori come i giochi e il cinema. In un mondo in cui la tecnologia di animazione può essere costosa e richiede molto tempo per l'implementazione, il prodotto principale della startup è stato commercializzato come un punto di svolta: "Faceshift studio è una soluzione software di acquisizione del movimento del viso che rivoluziona l'animazione del viso, rendendolo possibile su ogni scrivania", secondo alla compagnia. […] Anche la tecnologia sta facendo la sua apparizione al massimo livello di wow: è usata nell'ultimo film di Star Wars per rendere i personaggi non umani più simili alle loro espressioni "

Invece di indossare un impianto montato sulla testa con punti su tutto il viso per ottenere un'accurata acquisizione del movimento, Faceshift ha sviluppato un'avanzata tecnica software senza marker che potrebbe analizzare i volti in tempo reale e guidare un personaggio animato per abbinare le espressioni facciali. Era qualcosa di veramente futuristico e avevano lavorato con i principali studi cinematografici al momento dell'acquisizione.

Ecco un video che mostra la loro tecnologia dal 2015 proprio prima che Apple li afferrasse.

Il motivo per cui ho analizzato le acquisizioni e i brevetti di imaging di Apple del 2015 è perché abbiamo appena iniziato a vederli dare i loro frutti con l'iPhone X, la sua fotocamera TrueDepth e ARKit. Apple ha sempre giocato a giochi lunghi e i suoi prodotti in genere non utilizzano tecnologie brevettate fino a molti anni dopo il deposito di questi brevetti.

Se riproduciamo la storia della fotocamera di Apple in avanti di 10 anni, ecco l'hardware di imaging che prevedo che vedremo su iPhone XX:

  • Più di 3 fotocamere posteriori di diversa lunghezza focale
  • 2+ fotocamere frontali di diverse lunghezze focali, nascoste dietro il display
  • Sensori di oggetti 3D sul retro dell'iPhone
  • Sensori di oggetti 3D sulla parte anteriore dell'iPhone, nascosti dietro il display

Obiettivi multipli di diverse lunghezze focali su entrambi i lati in modo che gli utenti possano manipolare la profondità di campo di una fotografia dopo averla scattata e l'aggiunta di sensori di oggetti 3D rivolti verso la parte posteriore in modo che il software iPhone possa sapere dove si trovano gli oggetti nello spazio 3D indipendentemente da dove quegli oggetti sono in relazione al dispositivo.

Ehi, ricordi la pazza fotocamera multi-obiettivo Light L16 dall'alto? Bene, all'inizio del 2014 Apple ha presentato un brevetto che descrive obiettivi per fotocamere orientate orizzontalmente con componenti ottici piegati che possono spostarsi dinamicamente per modificare la lunghezza focale, quindi Apple lavora da molto tempo in quest'area.

Con l'iPhone X e l'introduzione della nuova sofisticata fotocamera TrueDepth di Apple, Apple sta chiarendo che la fotocamera dell'iPhone non sarà più un semplice dispositivo di input delle immagini utilizzato per fare fotografie. Invece, stiamo percorrendo il percorso dell'iPhone come un oggetto sensibile, consapevole di tutto ciò che sta avvenendo davanti e dietro il telefono.

Ora ciò che farà davvero distinguere l'iPhone XX non sono solo i nuovi sistemi avanzati di fotocamere e sensori 3D, ma il software che sfrutterà appieno i dati provenienti da quei sensori. Questa è la vera magia che farà sentire l'iPhone del 2027 come il futuro.

Alcuni esempi di incredibili miglioramenti del software da cercare negli anni a venire:

  • Rendere l'iPhone consapevole dell'ambiente circostante con fotocamere sempre attive che scansionano, mappano e tracciano continuamente oggetti nello spazio 3D che si trovano vicino all'iPhone
  • Eye-tracking che consente l'anticipazione del software, facendo sì che le sfaccettature di un'interfaccia software siano guidate completamente dallo sguardo (Apple ha acquisito SensoMotoric Instruments all'inizio del 2017, leader mondiale nelle tecnologie di eye-tracking).
  • Informazioni biometriche e sulla salute derivate dai dati della fotocamera del volto di un utente (qual è il mio polso, ecc.)
  • Algoritmi avanzati di manipolazione delle immagini che assicurano che le chiamate FaceTime mostrino sempre i tuoi occhi guardando l'altra persona
  • I progressi dell'apprendimento automatico consentono il conteggio istantaneo di oggetti vicino all'iPhone (quante persone sono in questa classe, quante macchine sono tra me e il semaforo, quante matite sono sul tavolo, quante camicie sono ripiegate nel mio armadio, ecc. .)
  • Misurazione istantanea di oggetti e dimensioni dello spazio senza la necessità di ingannevoli righelli AR (quanto è lungo quel muro, quanto è larga quell'apertura, quanto è alta quella lampada, ecc.)

Ma il più grande progresso, credo, è che con un vero schermo edge-to-edge e vari sensori 3D, l'iPhone può diventare un obiettivo sul mondo. Il software è in grado di identificare dove sono i tuoi occhi in relazione allo schermo e dove si trova l'iPhone in relazione agli oggetti di fronte a esso, e manipolare la lunghezza focale della fotocamera posteriore in tempo reale in modo tale da tenere un iPhone davanti a te lo farà sembra che il telefono sia completamente trasparente ed è solo un pezzo di vetro che stai sbirciando, spostando continuamente il campo visivo mentre lo sposti per mantenere l'illusione.

Questo è il santo graal della realtà aumentata.

Da Magic Leap, mostrando ciò che è possibile con la loro tecnologia

Una volta raggiunto questo obiettivo, la realtà può davvero essere aumentata, con le informazioni sovrapposte agli oggetti sullo schermo con una precisione tale da apparire come se fossero presenti nel mondo reale. Magic Leap ha lavorato per raggiungere questo obiettivo per molti anni, tuttavia si stanno concentrando sul portare questa tecnologia in cuffia. Apple può farlo accadere su un dispositivo già centinaia di milioni di persone.

Previsione di fotocamera e sensori per iPhone XX

Più di 3 fotocamere posteriori di diverse lunghezze focali, 2+ fotocamere anteriori di diverse lunghezze focali (dietro il display), sensori di oggetti 3D anteriori e posteriori, funzionalità avanzate di tracciamento degli occhi, software futuristico per ricamare i dati da telecamere e sensori in un mondo di realtà aumentata , trasformando l'iPhone in un obiettivo digitale senza soluzione di continuità.

Batteria e componenti interni

In molti modi, indovinare i componenti interni di un iPhone a partire dal 2027 è più facile che indovinare i progressi del software più grandi o leggere le foglie di tè dalle informazioni sui brevetti. Ecco l'unica affermazione in questo pezzo che è garantita essere vera: la potenza di elaborazione sarà notevolmente maggiore e la capacità della batteria sarà maggiore in iPhone XX. Perché? A causa dell'inevitabile marcia del progresso tecnologico.

A partire dalla batteria, l'obiettivo di Apple è sempre stato "prestazioni per tutto il giorno" sull'iPhone e presumono che lo ricaricherai di notte dopo averlo usato moderatamente durante il giorno. Non una volta nella storia dell'iPhone abbiamo visto Apple sacrificare la magrezza per una batteria più grande o una durata della batteria propagandata che ha superato 1 giorno di utilizzo normale. Non pensano che la durata della batteria di più giorni sia importante in un iPhone e non pensano che i telefoni dovrebbero essere più spessi per supportare una batteria più grande. In generale, anche se la capacità della batteria è aumentata costantemente negli ultimi 10 anni, i dispositivi si sono ridotti e le funzionalità di gestione dell'alimentazione in iOS sono migliorate. I display hanno più pixel e sono più luminosi, i processori sono molto più veloci, ma Apple risolve sempre per circa 1 giorno di durata della batteria per un iPhone. È un'equazione multi-variabile e Apple racchiude in una batteria abbastanza grande da risolverlo per circa 1 giorno di utilizzo.

Se tracciamo tutte le capacità della batteria di ogni iPhone, la tendenza è verso l'alto ma la pendenza è moderata rispetto all'evoluzione della batteria di Android. Esistono oggi telefoni Android sul mercato con batterie da 5.000 mAh e un certo numero di telefoni Android supera gli iPhone nei test di durata della batteria, quindi potresti immaginare telefoni Android del 2027 con batterie completamente massicce rispetto alla capacità ridotta di un iPhone snello.

In sostanza, Apple sta dicendo ai suoi clienti: "Vuoi una maggiore durata della batteria? Vai a comprare una custodia per batteria per iPhone. "

Ora ciò non vuol dire che Apple non abbia innovato in passato la tecnologia delle batterie, in effetti uno dei brevetti di Apple che più direttamente tradotto in un prodotto spedito era il loro brevetto non rettangolare sulla batteria depositato nel 2010:

Questo modo sovrapposto e terrazzato di disporre le celle della batteria si è fatto strada nel sottile MacBook del rasoio che ha debuttato nel 2015. Ecco cosa ha detto Wired:

Una tipica cella a "custodia" con batteria agli ioni di litio comprende strati di un sottile foglio di alluminio o rame, rivestimenti di un materiale specializzato in grado di assorbire ioni di litio e strati di plastica. Ognuno di questi strati ha uno spessore di soli micron.p
Ciò che Apple ha capito […] è come adattare questi fogli di elettrodi impilati in qualsiasi cella di dimensioni che scelgono. Queste celle di dimensioni diverse possono quindi essere impilate l'una sull'altra, consentendo ai suoi ingegneri di mettere quanta più batteria possibile in qualsiasi spazio.

L'attuale linea di MacBook non sarebbe semplicemente possibile senza l'innovazione da questo brevetto fondamentale, quindi Apple ha la precedenza di pubblicare brevetti sulla batteria, girare e utilizzare quella tecnologia in un prodotto solo pochi anni dopo.

Nel 2013, è stato depositato un altro interessante brevetto per le batterie Apple, questa volta per un nuovo sistema di batterie laminari che prevede una ricarica delle batterie notevolmente più rapida, una durata di vita migliorata e una temperatura media più fresca. Ora questo non è molto sexy da solo, ma chiaramente Apple sta cercando di spremere ogni grammo di prestazioni da ogni millimetro all'interno dei loro dispositivi portatili, e questo significa stratificare le celle della batteria in nuove configurazioni e adottare nuove tecnologie che rendono le batterie notevolmente più efficiente.

Per quanto riguarda il processore, è chiaro che Apple sta dominando completamente ogni altro produttore di telefoni al mondo e non sta rallentando.

Apple ha costantemente fatto progressi incredibili con la sua serie A di processori che ora include anche una GPU progettata da Apple. Nei prossimi 10 anni, possiamo aspettarci che questa tendenza continui e, a meno che Intel non miracolosamente metta insieme la sua merda, sembra davvero che Apple stia scappando con la corona.

Il confronto tra il nuovo iPhone 8 e il chip A11 Bionic con telefoni Android di fascia alta è uno scherzo. Quella dannata cosa è ancora più veloce in un test heads-up contro un nuovissimo MacBook Pro da 13 pollici.

L'iPhone XX del 2027 garantisce un notevole aumento della potenza di elaborazione rispetto al chip A11 Bionic nei nuovi iPhone. Apple adora mostrare questo grafico alle note chiave, quindi nel 2027 puoi immaginare quanto sarà ripida quella curva.

Previsione batteria e componenti interni

Batteria laminare da 5.000 a 6.000 mAh con un layout straordinariamente compatto e terrazzato, ~ CPU A20 con 8-10 core a prestazioni miste, ~ 800–1000x più potente dell'iPhone originale, lo stesso chip potrebbe anche essere in una varietà di Mac una volta che macOS può funzionare su ARM

Considerazioni finali su iPhone XX

Lo stato più puro di un dispositivo portatile di elaborazione mobile è semplicemente uno schermo che si adatta perfettamente alla tua mano e che puoi sfogliare comodamente con il pollice.

Poiché le fronti e i menti degli smartphone sono diventati più piccoli in tutto il settore, è chiaro che un giorno non ci sarà altro che uno schermo in mano e il dispositivo fisico si scioglierà. Il software che esegui su questo rettangolo luminoso sarà la totalità di ciò che un utente sperimenta.

Nel febbraio di quest'anno, il designer Georgy Pashkov ha progettato un concetto di "iPhone 8" che penso sia quasi esattamente quello che vedremo da Apple entro il 2027. Un dispositivo a schermo intero in cui i sensori di imaging avanzati possono capire e adattarsi all'ambiente fai davvero sentire come una lente che tieni di fronte al mondo.

Una volta che l'iPhone è semplicemente uno schermo con un sacco di sensori e telecamere, i progettisti e gli sviluppatori di software possono davvero creare esperienze totalmente coinvolgenti. Sta arrivando, e mancano solo pochi anni.

Grazie per aver letto,
Mike