È un aspetto negativo non detto dell'innovazione: a volte una spinta verso la nuova tecnologia può lasciare indietro alcune persone. Idee come realtà virtuale, touchscreen e televisione 3D potrebbero promettere nuove esperienze per la maggior parte di noi. Ma per le persone con disabilità possono significare cinetosi, dolori muscolari o peggio.

Questo divario tra disabilità e innovazione è un grave problema nei videogiochi e una società sta facendo un lavoro particolarmente negativo. Mentre Nintendo punta molto sul successo della sua nuova console Switch, le persone con disabilità fanno fatica a divertirsi con i giochi dell'azienda. Questi giocatori si lamentano di problemi nella navigazione di hit come Super Mario Odyssey - se riescono a giocare a tutti i giochi - perché sono pieni di interazioni ostili che richiedono un movimento del polso o la sensibilità alle vibrazioni di un controller. Nintendo non ha risposto a una richiesta di commento prima della scadenza.

Questi problemi con lo Switch hanno in realtà afflitto i prodotti dell'azienda per anni. La console Wii dell'azienda, lanciata nel lontano 2006, si basava anche su innovativi motion control che escludevano alcune persone dal sistema - ironico, perché il Wii era presumibilmente progettato in base all'accessibilità.

Shigeru Miyamoto, inventore di Super Mario, voleva creare un controller di gioco che si allontanasse dai complicati pulsanti, levette e grilletti che potresti trovare su un tipico joypad da gioco. Consapevole del fatto che i nongamer potrebbero essere intimiditi da qualcosa di simile al controller Xbox 360 standard, Miyamoto ha creato il telecomando Wii con un design accessibile "che avrebbe spinto le persone a prenderlo e provare a usarlo".

Il telecomando finì per essere dipinto di bianco lucido per iPod, aveva pochi pulsanti da premere e sembrava un elegante telecomando TV. Ma l'ingrediente segreto era un chip sensibile al movimento in grado di tradurre colpi, oscillazioni, punti e scosse in un gameplay sullo schermo.

Improvvisamente, giocare a golf è stato intuitivo come tenere il controller come la maniglia di un putter e farlo oscillare verso la TV. Il telecomando Wii potrebbe magicamente trasformarsi in una racchetta da tennis o una mazza da baseball, un bastone da conduttore o uno strumento musicale, una spada o una pistola.

Questo ha aperto il gioco a un pubblico completamente nuovo, proprio come Miyamoto sognava. Ci sono state storie su campionati di bowling Wii nelle case di riposo e notizie sulla console presentata a Buckingham Palace e alla Casa Bianca di Obama.

Ma per quelli con determinate disabilità, il telecomando Wii si è rivelato completamente inaccessibile.

Foto: Gilles BASSIGNAC / Getty

Riley Park, 28 anni, ha detto a Medium che ha sempre amato i giochi Nintendo. La prima console di proprietà della sua famiglia era il Nintendo 64, e continuarono a giocarci fino a quando il Wii uscì nel 2006. Ma in quel periodo, a Park furono diagnosticati tremori essenziali, un disturbo nervoso che causa parti del tuo corpo, di solito le tue mani , agitare in modo incontrollato.

"I piccoli movimenti fanno davvero tremare le mani, al punto che a volte ho bisogno di entrambe le mani per tenerle su un cucchiaio", ha detto Park. Ciò ha reso molto difficile il gioco con un controller sensibile al movimento.

"Ho avuto continui problemi", ha spiegato. “Ogni volta che un gioco ti richiedeva di tenere il telecomando in una certa posizione fissa per un certo periodo, come nel caso del gioco Mario Party o Rabbids, spesso fallivo. Ho smesso di giocare a giochi del genere, in particolare con gli amici. "

Il successo del Wii ha ispirato altre aziende a dilettarsi con i controller che hanno creato difficoltà per le persone con disabilità. Nel 2010, Microsoft ha lanciato la fotocamera Kinect sensibile al corpo per Xbox, che Wired ha soprannominato in modo memorabile un "prodotto Wii-too". Con giochi come Dance Central, ha chiesto ai giocatori di agitarsi, muovere le braccia su e giù e in generale fare enormi pazzi di se stessi. Inutile dire che era praticamente impossibile per i giocatori con qualsiasi numero di disabilità fisiche.

Anni dopo, le aziende avrebbero lanciato cuffie per realtà virtuale come Oculus Rift. Queste meraviglie tecnologiche possono causare nausea alle persone con patologie dell'orecchio interno come la neurite vestibolare.

E quando i giochi multiplayer online hanno iniziato a introdurre la chat vocale, hanno lasciato i giocatori non udenti in grado di comunicare con i membri del team.

Sebbene innovazioni come Kinect possano essere ampiamente ignorate, tutte le console recenti di Nintendo si sono concentrate su espedienti tecnici che escludono i giocatori con disabilità fisiche. Se vuoi goderti appieno alcuni dei giochi più popolari su Switch, dovrai occuparti dei controlli di movimento.

Hannah Wooffitt, 24 anni, vive con la sindrome da stanchezza cronica e il fatto di essere costretta a letto per diversi anni ha causato l'atrofia dei suoi muscoli. "I controlli di movimento di Nintendo sono i miei nemici", ha detto.

"Il mio ragazzo ama i giochi Nintendo, ma ci sono pochi giochi multiplayer che posso davvero giocare", ha aggiunto. "Era eccitato per un nuovo Mario Party su Switch nella speranza che potessimo suonarlo insieme, ma quando lo ha acquistato, abbiamo rapidamente scoperto che si trattava solo di motion control, quindi quella è stata la fine."

Super Mario Odyssey, l'ultima entrata nel franchise di lunga data, è piena di problemi simili. L'avventura bombastica blocca molte delle sue mosse speciali dietro i controlli di movimento. Se vuoi lanciare il tuo amico Cappy contro i nemici come un missile homing, ad esempio, devi agitare freneticamente il controller (o, se stai giocando in modalità portatile, l'intero sistema).

"Adoro l'Odissea, ma ho trovato alcuni dei giri e dei salti avanzati quasi impossibili da fare", ha detto Park. Wooffitt ha finito per guardare il suo ragazzo mentre giocava piuttosto che divertirsi con lui.

Non puoi disattivare quelle mosse motorizzate, portando un giocatore con Parkinson a urlare su Reddit: "È possibile non lanciare Cappy ogni tre secondi quando le tue mani tremano come una fottuta lavatrice durante la centrifuga?"

C'è molto che Nintendo potrebbe fare per risolvere questi problemi. Di solito ha i comandi di base legati a muovere un controller, come martellare sul pavimento a Donkey Kong, piroettare in Mario Galaxy o dondolare una spada in Twilight Princess. Queste mosse potrebbero essere facilmente attivate premendo un pulsante, se solo ci fosse un'opzione per farlo.

E se guardi oltre i giochi Nintendo, scoprirai che i giochi sono più accessibili che mai, poiché i produttori di giochi hanno capito come farli funzionare con diverse disabilità.

L'aggiunta di simboli nel puzzle a colori che cambia colore rende il gioco giocabile anche per le persone daltoniche. Fortnite aiuta le persone che hanno problemi di udito con un'opzione che traduce i suoni di passi e colpi di pistola in indicatori visivi. Sia PlayStation 4 che Xbox One, i due principali rivali di Nintendo Switch, ti consentono di cambiare i pulsanti che fanno cosa nell'intera console.

La cosa migliore è il nuovo controller adattivo di Microsoft per Xbox One e PC. Questa fantastica attrezzatura personalizzabile può essere agganciata alle sedie a rotelle e collegata a tutti i tipi di ingressi accessibili come i controller a pedale, i joystick a una mano e gli interruttori facili da premere.

Ma mentre il controller può persino funzionare su console PlayStation e Mac (con gli adattatori giusti), "l'unico posto in cui non funziona è con qualsiasi console Nintendo", ha dichiarato Steven Spohn, direttore operativo di AbleGamers, un'organizzazione benefica che si rivolge ai giocatori con disabilità.

Spohn ha lavorato con Microsoft sul suo controller adattivo, ma ha detto che Nintendo ha "ripetutamente rifiutato di lavorare con noi".

"Mi spezza il cuore ogni volta che qualcuno con disabilità mi invia un'e-mail eccitata, sostenendo che stanno ottenendo un Nintendo Switch e vogliono sapere come renderlo accessibile, perché nove volte su 10, non possiamo renderlo più accessibile ," Egli ha detto.

Nintendo ha offerto alcune buone opzioni di accessibilità in alcuni giochi. Picchiaduro ARMS ti consente di personalizzare completamente i controlli del gioco. Lo sparatutto colorato Splatoon 2 è attento ai giocatori daltonici. 1–2 Il feedback dei rombo hyperdetailed di Switch lo rende giocabile per i giocatori non vedenti. Negli anni '80, la società ha persino creato un controller vivavoce dall'aspetto bizzarro che ha reso il NES giocabile per i giocatori che sono quadriplegici.

Ma nel complesso, nel 2018, Nintendo è molto indietro rispetto alle altre società di gioco che non hanno dovuto lasciare indietro i giocatori con disabilità nella ricerca di innovazione e inganno dell'hardware. Se Nintendo crede davvero nella sua missione di rendere il gioco più accessibile a tutti, deve lavorare molto di più.