Hai il diritto di rimanere in silenzio

Ecco una storia su come anche le cose sottili che sembrano "buone" possano essere dannose. (È apparso anche prima su Twitter. L'ho riscritto leggermente.)

Oggi pomeriggio ho effettuato l'accesso a Facebook e in cima al mio feed c'era una finestra di dialogo che mi chiedeva se il mio posto di lavoro fosse anche la mia attività (lo è):

Richiesta newsfeed desktop Facebook per proprietà aziendale, 8 giugno 2018

Ci sono due cose da notare qui:

Innanzitutto, la domanda diretta: "Very Little Gravitas, LLC è la tua azienda?"

In secondo luogo, i due pulsanti di dialogo. Viene visualizzata la finestra di dialogo, indipendentemente dal fatto che sia intenzionalmente progettata per farlo o meno, per consentire a due percorsi di procedere, due percorsi alla risoluzione.

  • Sì, sono affari miei; o
  • No, non sono affari miei.

C'è una copia nel mezzo ("Se questa è la tua attività, puoi rivendicare la sua Pagina Facebook per aiutarti a far crescere la tua attività su Facebook".

Ma la domanda che si pone non è "Vuoi far crescere la tua attività su Facebook?"

La domanda che viene posta è "Sono affari tuoi?"

"Sono affari tuoi?" Sembra una domanda innocua. E siamo una specie sociale - in generale, ci piace essere d'aiuto.

Quando mi viene presentata questa finestra di dialogo, sono consapevole di essere molto attento a rispondere "Sì", e questo non è solo perché "Sì" è evidenziato e incoraggiato a essere l'azione predefinita.

Quindi, ho capito cosa mi preoccupa di questa finestra di dialogo, dato il contesto attuale (tecnologia nel 2018!) E il contesto in cui Facebook opera attualmente.

È come se non avessi il diritto di tacere.

Mi sento come se potessi rispondere alla domanda solo dicendo "sì" o no ".

Se dico di sì, questa è la mia attività, allora ho detto a Facebook qualcosa che forse non volevo che sapessero. O che non mi interessa che sappiano. E, soprattutto, sto dicendo loro la verità. Mi ricordo: loro (Facebook, un'azienda) non hanno diritto alla mia verità. La mia verità è mia da dare, liberamente e volentieri.

Se dico di no - non sono affari miei - allora sto mentendo. Mentire si sente male. Mi considero una brava persona e le brave persone non mentono e le brave persone non nascondono.

Quindi sono seduto qui, a fissare questa finestra di dialogo.

Richiesta newsfeed desktop Facebook per proprietà aziendale, 8 giugno 2018

Sono sempre più turbato dal fatto che mi viene educatamente posta una domanda "innocente" a cui voglio essere "utile".

(Allo stesso tempo, conosco la mia attività! So chi devo raggiungere. Avere una pagina Facebook per la mia attività di consulenza non sarebbe un buon uso del tempo ed è improbabile che sia un buon ritorno sugli investimenti.)

Poi, finalmente, noto la x in alto a destra.

Vicino.

L'icona di chiusura. Almeno è ancora lì.

Posso solo chiudere la finestra di dialogo.

Ho il diritto di tacere.

Come designer - tutti noi tecnologi, siamo tutti designer, ricordate! Facciamo delle scelte sulle cose che facciamo e quelle cose influenzano le persone - inizio ad arrabbiarmi.

Sono consapevole di essere guidato. Shepherded. Diede una gomitata.

È peggio, comincio a pensare, che non poter dire di no. O almeno, si sente altrettanto male in un modo qualitativamente adiacente.

(Nel 2017 ho scritto sulla mia newsletter il numero crescente di dialoghi che ti impediscono di dire di no e il potenziale effetto cumulativo di quelle scelte di design).

E proprio ieri, Reddit non mi ha lasciato dire di no:

“GOT IT” - Aggiornamento legale Reddit per iOS (presumibilmente relativo al GDPR, data la nuova Informativa sulla privacy in vigore dal 25 maggio), 7 giugno 2018

De-enfatizzare il mio diritto a tacere è peggio che non farmi dire di no perché ora sto iniziando a sentirmi come se non potessi dire nulla. Nessuna opzione è buona. Entrambe le opzioni mi derubano dell'agenzia.

Tutto ciò che dico o faccio ti fornirà ulteriori dati.

"Ma!" La gente piangerà. "Ma! C'è una politica sulla privacy! "

Una politica sulla privacy non ha importanza quando non puoi tacere, quando il silenzio è scoraggiato, quando la partecipazione è obbligatoria.

Così. Sono abbastanza grande ora che la maggior parte dei consigli che vedo sulle interazioni con la polizia sono in questo senso:

Non farlo. Dire. Nulla.

Usa i tuoi diritti Miranda.

Quali potrebbero essere i nostri diritti Miranda per il software?

Hai il diritto di rimanere in silenzio. Tutto ciò che dici o fai può e sarà archiviato indefinitamente e utilizzato per indirizzarti e profilarti.

Cosa succederà quando progettiamo un software che rimuove il nostro diritto al silenzio?